I nostri successi

Alcune delle sentenze che ci hanno visto vittoriosi al fianco dei nostri clienti

Il Tribunale di Milano dichiara la nullità parziale della fideiussione omnibus e dichiara la banca decaduta dal diritto di agire nei confronti del fideiussore per ottenere la somma di € 87.158,46

Il Tribunale di Milano dichiara la nullità parziale della fideiussione omnibus e dichiara la banca decaduta dal diritto di agire nei confronti del fideiussore per ottenere la somma di € 87.158,46 Un imprenditore di Prealboino (Bs) si rivolgeva al nostro Studio mostrandoci una diffida ricevuta in...

leggi tutto

La Corte d’Appello di Firenze, in riforma della sentenza impugnata, ha accertato il saldo debitore della società nostra cliente pari a € – 57.594,89 anziché a €. – 218.175,42 a con un vantaggio pari ad € 160.580,53.

La Corte d’Appello di Firenze, in riforma della sentenza impugnata, ha accertato il saldo debitore della società nostra cliente pari a € - 57.594,89 anziché a €. - 218.175,42 a con un vantaggio pari ad € 160.580,53. (Corte d’Appello di Firenze RG 1118/2020 – sentenza n. 2042/23 – Giudici Dott....

leggi tutto

Il Tribunale accerta che il saldo debitore di € 11.878,30 è in realtà pari ad un saldo creditore di € 16.319,25 con una differenza a favore del nostro cliente di € 28.197,55

Il Tribunale accerta che il saldo debitore di € 11.878,30 è in realtà pari ad un saldo creditore di € 16.319,25 con una differenza a favore del nostro cliente di € 28.197,55 (Tribunale di Roma – RG 10412/2016 – sentenza n. 716/2023 – Giudice Dott. Mazzaro Flora) Un artigiano in campo edile di...

leggi tutto

La Suprema Corte di Cassazione ha accolto il ricorso di una società cassando con rinvio una sentenza della Corte d’Appello di Torino nella parte in cui rigettava il motivo di appello con il quale veniva denunciata la usurarietà originaria di un contratto di conto corrente e la conseguente domanda di restituzione di tutti gli interessi pagati alla banca nel corso del rapporto

La Suprema Corte di Cassazione ha accolto il ricorso di una società cassando con rinvio una sentenza della Corte d’Appello di Torino nella parte in cui rigettava il motivo di appello con il quale veniva denunciata la usurarietà originaria di un contratto di conto corrente e la conseguente domanda...

leggi tutto

La Corte d’Appello conferma la sentenza di primo grado che revocava il decreto ingiuntivo di € 197.748,35 e accertava un saldo a credito per il correntista pari ad € 92.232,54 con conseguente vantaggio di € 287.286,78

La Corte d’Appello conferma la sentenza di primo grado che revocava il decreto ingiuntivo di € 197.748,35 e accertava un saldo a credito per il correntista pari ad € 92.232,54 con conseguente vantaggio di € 287.286,78 (Corte d’Appello di Torino -RG 701/2020 – sentenza 639/2022 – Giudici Dott.ssa...

leggi tutto

Richiedi una consulenza